«

»

mag 26 2015

Stampa Articolo

SAVA: «che IVANO DECATALDO si dimetta!», «E’ Inopportuno che continui ad essere il Presidente della Commissione che sta discutendo del Centro “DOPO DI NOI”, facesse un passo indietro»

Centro dopo di noi manifesto webLo dicono i Consiglieri Agusto e Massarelli a nome della Maggioranza IAIA.

ASSURDO !!!

Nell’ultima commissione consiliare in cui si discuteva del CENTRO DOPO DI NOI, i consiglieri di maggioranza hanno trovato intollerabile l’atteggiamento del nostro Consigliere Comunale Ivano Decataldo per essersi fatto ritrarre nella foto denuncia del nostro movimento sul Centro per diversamente abili gravi consegnato da 4 anni e non ancora agibile e danneggiato!

Il lavoro svolto dal Presidente Ivano Decataldo è stato difeso da tutti i consiglieri di opposizione che hanno fatto verbalizzare i propri apprezzamenti verso il lavoro svolto dal nostro Ivano e lo hanno invitato a proseguire.

Vorremmo ricordare che in diversi consigli comunali abbiamo chiesto, per il tramite del nostro Consigliere, a che punto fosse la struttura, se fosse stata inserita per ricevere i fondi dei Piani Sociali di Zona, ecc.  e questo fino a quando IVANO, sentendosi prendere in giro da risposte sempre più vaghe e non convincenti, avendo appreso a novembre 2014 di un presunto furto, ha iniziato a chiedere documenti e verificare alcune anomalie.

Non è stato semplice!

 

IMG-20150508-WA0005

 

TUTTE LE FOTO ESTERNE

http://www.savainmovimento.org/sito/?p=2792

Alla fine, per vederci chiaro su tutto ha deciso, in accordo con altri consiglieri, di coinvolgere quanti più consiglieri possibili e ha convocato la commissione competente per chiedere conto sullo stato dell’arte. In quella prima seduta, viste ancora le risposte vaghe ed incerte, il nostro Consigliere ha proposto al presidente della commissione lavori pubblici Arturo Decataldo di convocare una commissione congiunta e pretendere una cronistoria, un computo metrico dei danni, la visione del faldone con tutti i documenti e un sopralluogo.

centro dopo di noi SPRECO

TUTTE LE FOTO INTERNE

 http://www.savainmovimento.org/sito/?p=2850

VIDEO DEL SOPRALLUOGO

http://ivanodecataldo.altervista.org/sava-sopralluogo/

La maggioranza ha dichiarato che il nostro consigliere li ha già condannati e che non sarebbe oggettivo nelle sue decisioni e nelle sue azioni che dovrebbero essere super partes e di garanzia per tutti i gruppi consiliari.

 

A nostro modo di vedere è davvero ASSURDO!

Non ci risulta che il Presidente (ruolo garantito alle opposizioni) abbia poteri speciali o debba emettere sentenze.

Dovrebbe stare zitto e non denunciare queste assurdità e questi sprechi?

Dovrebbe lasciar stare tutto così com’è e con una pacca sulla spalla invitarvi a provare a fare qualcosa?

Dovrebbe continuare ad ascoltare le vostre chiacchiere e le vostre promesse prendendole ancora per buone?

Noi riteniamo che i cittadini abbiano il diritto di sapere, e noi il dovere di informarli, anche a costo di un po di sacrificio personale… Riuscire ad informare tutti non è semplice, non è gratis.

Solo pubblicare sul web è gratis (o quasi), e li non siamo mai mancati. Da anni la nostra attività politica è presente sui social così come sul nostro sito web www.SavaInMovimento.org , adesso abbiamo voluto anche una pagina personale del nostro Consigliere per mettere a disposizioni info, opportunità, idee, ecc. Potete seguirlo su www.IvanoDecataldo.Altervista.org

Tornando alle richieste di dimissioni, dopo due ore di discussione in commissione, il nostro consigliere, con senso di responsabilità HA FATTO UN PASSO INDIETRO ( pur non condividendo la richiesta, priva di qualsiasi fondamento), a suo parere, e da quanto dichiarato sul verbale non era tollerabile sprecare 2 ore di tempo per discutere di questa assurda richiesta.

Le 2 ore sono state semplicemente del Tempo tolto alla discussione del tema di cui ci interessava davvero:

il CENTRO DOPO DI NOI!

IVANO non ritiene indispensabile fare il Presidente, soprattutto se questo può rappresentare un impedimento alla discussione,

un alibi per chi per 3 anni ha fatto finta di non sapere,

un alibi per chi era convinto che la vigilanza alla struttura ci fosse,

ma poi IVANO DECATALDO scopre dai documenti che quella struttura non era presente nel preventivo della vigilanza e che da ottobre 2014 le sono state consegnate le chiavi ma non si sa a che titolo!

La Vigilanza potrebbe anche chiedere un maggior costo del servizio, poichè fuori preventivo e generando un debito fuori bilancio, ma sappiamo che sono professionisti e che se ci fosse stato un maggior costo lo avrebbero già comunicato.

Ci fermiamo qui, tanto di notizie e di elementi concreti e prove certe per dimostrare chi strumentalizza per abitudine e a chi potrebbe crescere il naso per le bugie e per le promesse da marinaio, ne abbiamo a volontà e ci sarà tempo per metterle a disposizione dei cittadini e delle altre forze politiche.

Sava InMovimento 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>